Ho deciso di mostrare alcuni casi clinici che ho affrontato per condividere la mia pratica clinica.

 

CHIRURGIA ORALE

La chirurgia odontostomatologica o orale è una branca della chirurgia. Include anche l'implantologia e la parodontologia. A seconda delle normative vigenti nei vari Paesi può essere operata da odontoiatri, da chirurghi maxillo-facciali o da medici in possesso di un diploma specialistico.

(Fonte Wikipedia)

 

INTERVENTO DI MUCOGENGIVALE

Grande Rialzo di Seno Mascellare e posizionamento di 3 impianti

Il paziente si è presentato alla mia attenzione per assenza degli elementi dentari a livello del primo quadrante (in alto a destra). 

Data l'assenza di sufficiente quantità ossea verticale, il paziente viene sottoposto a intervento chirurgico di Grande Rialzo di Seno Mascellare con prelievo di osso del paziente (autologo) e posizionamento di 3 impianti. 

Trascorso il tempo di osteointegrazione degli impianti (6 mesi), si procede alla scopertura degli impianti e ad ispessimento dei tessuti perimplantari mediante intervento di mucogengivale.

Una volta guariti i tessuti gengivali, si rilevano le impronte e si fa realizzare il provvisorio.

Una volta posizionato il provvisorio si aspetta l'integrazione con le gengive e si prova la struttura.

 

La fase protesica non è ancora stata ultimata per la scelta di modificare la componente protesica.

WORK in PROGRESS

CLICCA LE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Fase di scopertura Implantare

Fase di scopertura Implantare

Situazione a 6 mesi dopo l'intervento di Grande Rialzo di Seno Mascellare e posizionamento di 3 impianti

Viti di guarigione

Viti di guarigione

Scopertura Implantare e Roll Flap per aumentare lo spessore dei tessuti

Rimozione suture

Rimozione suture

Rimozione suture a 14 giorni dall'intervento

Controllo 4 settimane

Controllo 4 settimane

Controllo a 4 settimane dove si nota guarigione e ispessimento dei tessuti

Controllo 6 settimane

Controllo 6 settimane

Maturazione dei tessuti

Abutment

Abutment

Posizionamento monconi a 5 settimane

Abutment

Abutment

Controllo occlusale degli Abutment

Provvisori

Provvisori

Provvisori su modello

Struttura di prova

Struttura di prova

Prova metallo

Provvisorio

Provvisorio

Applicazione provvisorio

Applicazione provvisorio

Applicazione provvisorio

Controllo occlusale

 

CAMOUFLAGE ESTETICO MUCOGENGIVALE

La paziente presenta un ponte provvisorio dal primo premolare al secondo molare (24-27) con pilastri a livello del secondo premolare e del secondo molare (25 e 27) ed elementi sospesi a livello del primo premolare e primo molare (24 e 26). Esso è stato recentemente posizionato ma la paziente lamenta un inestetismo dovuto alla depressione visibile al di sopra dell'elemento 24 per assenza dell'elemento stesso. Precedentemente aveva rifiutato la proposta di posizionamento implantare a livello di 24

che attualmente, invece, sta prendendo in considerazione.

WORK IN PROGRESS

CLICCA LE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Iniziale

Iniziale

Si nota depressione vestibolare a livello del primo premolare 24 che è un elemento sospeso del ponte provvisorio 24-27

Iniziale

Iniziale

Deficit laterale al di sopra dell'elemento 24 sospeso.

Intervento

Intervento

Intervento di innesto mucogengivale con prelievo dal tuber mascellare per colmare il deficit

Controllo a 2 settimane

Controllo a 2 settimane

Dettaglio della ferita a 2 settimane

Controllo post-chirurgico

Controllo post-chirurgico

Controllo a distanza di 2 settimane

Controllo ovate occlusale

Controllo ovate occlusale

Rimozione del ponte provvisorio a distanza di 3 settimane dall'intervento chirurgico

Riattivazione Ovate dopo 4 settimane

Riattivazione Ovate dopo 4 settimane

Aumentato profilo Ovate dopo 4 settimane dall'intervento

Provvisorio

Provvisorio

Riadattamento del provvisorio con creazione di un "ovate" per creare un'idea di "naturalezza"

Controllo a 3 mesi

Controllo a 3 mesi

Immagine a 3 mesi dall'intervento chirurgico

Controllo Ovate occlusale

Controllo Ovate occlusale

Controllo del condizionamento occlusale dell'Ovate

 

ALLUNGAMENTO DI CORONA CLINICA

elementi 36 e 37

Il paziente possiede da due anni un provvisorio a livello del primo e del secondo molare inferiore. Una volta decementato, si nota l'incongruità dei monconi presenti che risultano insufficienti in altezza (lingualmente) e un ridotto spazio biologico attorno ai denti.

Si propone una riabilitazione protesica passando inizialmente da un intervento chirurgico di Allungamento di Corona Clinica per ripristinare il corretto andamento gengivale che dia un adeguato spazio alla riabilitazione protesica definitiva.

CLICCA LE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Iniziale

Iniziale

Si notano i monconi precedenti, irregolari e con restauri incongrui (Visione laterale)

Dettaglio monconi

Dettaglio monconi

Gli stessi monconi iniziali da una differente angolazione

Iniziale

Iniziale

Monconi iniziali visti dal versante linguale dove si nota una ridotta altezza del moncone e la presenza di tessuto gengivale in eccesso. Ciò non permette una situazione favorevole di salute gengivale e di ritenzione del moncone, perciò si rende necessario un approccio chirurgico di Allungamento di Corona Clinica (ACC).

Allungamento di Corona Clinica (ACC)

Allungamento di Corona Clinica (ACC)

Intervento volto a ridurre la gengiva e l'osso in maniera circumferenziale al dente in misura controllata.

Controllo a 2 settimane.

Controllo a 2 settimane.

Il provvisorio è stato volutamente accorciato dopo l'intervento chirurgico per favorire la maturazione dei tessuti senza interferenze

Adattamento provvisorio

Adattamento provvisorio

A circa 6 settimane dalla chirurgia il provvisorio viene nuovamente allungato per condizionare i tessuti gengivali marginali

Controllo monconi

Controllo monconi

I monconi vengono controllati per valutare la fattibilità protesica.

Controllo monconi

Controllo monconi

Visione linguale

Controllo monconi

Controllo monconi

Vista occlusale

Prova Struttura

Prova Struttura

Prova della struttura che verrà poi separata per facilitare l'igiene domiciliare

Corone definitive

Corone definitive

Corone Zirconia Stratificata

Monconi definitivi

Monconi definitivi

Ora i monconi hanno un'adeguata altezza a 360° e i tessuti gengivali sono maturi. Pertanto il paziente è pronto per la riabilitazione definitiva.

Cementazione adesiva

Cementazione adesiva

Cementazione del manufatto protesico con materiale adesivo eseguita sotto diga di gomma per ridurre l'umidità data dal cavo orale.

Cementazione

Cementazione

Controllo riabilitazione post-cementazione a 7 gg

Radiografia finale

Radiografia finale

Lastra finale successiva alla cementazione. È stato eseguito il ritrattamento del primo molare inferiore (36)

 

#neverstoplearning

Via Goffredo Mameli, 27 Lissone (MB) CAP 20842

Tel: +39 349 8463007

©2020 di Dr Andrea Candotti